Come cucinare per il cane nella cucina casalinga equilibrata

La preparazione del pasto per il tuo cane

Abbiamo deciso di alimentare i nostri amici a quattro zampe con un’alimentazione naturale con cucina casalinga, alimenti di alta qualità ed un pizzico di varietà. Oppure già lo facciamo ma vorremmo leggerne qualcosa di più… Allora ecco di seguito la preparazione del pasto per il tuo cane dal punto di vista del “cosa e come”.

Sappiamo cosa siano i macro e micro nutrienti e di cosa ha bisogno il nostro cane. Altrimenti puoi leggere La scienza dietro l’alimentazione” per i Macroelementi e “L’importanza di Vitamine e Minerali nel cane” per i Microelementi.

Hai letto l’articolo “La dieta casalinga equilibrata” e sai dunque come calcolare l’apporto calorico del cane e forse hai anche usato il software su questo blog per le ricette perfette per soddisfare le esigenze alimentari del tuo cane. Come proprietari responsabili sappiamo quali alimenti possono e non possono essere offerti al cane… ecco un articolo in cui ne parlo “La spesa per il cane cosa comprare e cosa evitare”

Quindi alla fine offriremo:

  • Proteine ​​di alta qualità: principalmente carne (nera-rossa-bianca), carne di pesce, uova, frattaglie
  • Carboidrati: principalmente verdure, ma anche riso e pasta
  • Grassi: dagli ingredienti precedenti o aggiunti come olio di semi di girasole, olio di fegato di merluzzo, olio di salmone, ecc …
  • Integrazioni: Per raggiungere i livelli di minerali / vitamine richiesti potremmo aggiungere: yogurt, frutta, latticini, erbe, frattaglie, guscio d’uovo, ossa

Organizzare il pasto giornaliero

Accingiamoci allora a preparare il pasto giornaliero. Ricorda che solitamente un cane adulto è bene che abbia il suo apporto di cibo diviso in due volte al giorno, un cucciolo anche tre o quattro (così come la cagna gravida dopo la quarta settimana di gestazione).

Puoi evitare di cucinare ogni giorno per il tuo cane preparando l’intera quantità della settimana o per 5 giorni e congelare in porzioni singole (magari prendendo nota della data). A quel punto puoi scongelarli nel frigorifero durante la notte precedente e utilizzare il microonde per 20-30 secondi per portare la loro temperatura a temperatura ambiente. Quindi, non è così complicato, giusto ?! 😏

Preparazione Proteine per il cane:

Distinguiamo la diversa tipologia di cottura in base alla fonte primaria di proteine.

  • Carne rossa o bianca: giusto “scottata” (non molto cotta) per mantenere meglio la struttura degli aminoacidi e rendere il cibo più facilmente digeribile;
  • Carne di maiale e pesce: ben cotte per evitare problematiche legate alla contaminazione di quest’ultime.

Preparazione Carboidrati per il cane:

Molto cotti (cuocerli molto aumenta la loro digeribilità). Meglio se provenienti da:

  • Verdure/ortaggi
  • Riso, Pasta, Patate

Tra i cereali, direi che il riso è sicuramente il migliore che si possa associare alla dieta del cane. Il riso è un’ottima fonte di carboidrati ad alto indice glicemico, cioè rilascia la sua energia lentamente, contiene Ferro, Fibre, Proteine, Calcio, Potassio, Iodio, Zinco, Magnesio, Sodio … e alcune vitamine, tra cui vitamina A, vitamina C e alcune vitamine del gruppo B.

Per una sua migliore digeribilità il riso è bene non offrirlo freddo (sfruttiamo la gelatizzazione dell’amido ed evitiamo la retrogradazione dell’amido 😉 )

Da evitare: il mais (tanto presente nel cibo commerciale).

Grassi per il cane:

oltre a quelli presenti nella carne/pesce:

  • olio di semi di girasole
  • olio evo preferibilmente non gusto forte, a crudo;
  • olio di salmone, olio di fegato di merluzzo

Abbiamo già visto in un altro articolo i consigli per la ciclizzazione di tali ingredienti e come il calcolo vada fatto pensando al quantitativo già presente nelle altre due fonti (Proteine e Carboidrati). Chiaramente ne terremo conto durante la preparazione del pasto. Se siete in dubbio utilizzate il Calcolo Blogdog dove inserendo il quantitativo degli alimenti scelti avrete le proprietà nutritive dell’intero pasto e potrete vedere se ci sono carenze tra Vitamine e Minerali grazie ai calcoli di riferimento dei valori minimi di quest’ultime in accordo alle linee guida NRC (AAFCOFEDIAF). Se volete più rapidamente sapere solo quali sono i valori minimi di mantenimento di Vitamine e Minerali del vostro cane potete usare il calcolo dedicato qui

Vitamine e Minerali per il cane:

Sono già presenti negli ingredienti che daremo. Specialmente nelle verdure:

Integrazione

Se la dieta è sufficientemente equilibrata non è necessaria integrazione, salvo diversa raccomandazione del veterinario o scompensi evidenti. Per uno sguardo più approfondito su quali siano e perché sono importanti Vitamine e Minerali, potete guardare questo articolo qui, dove troverete anche le tabelle degli ingredienti con un più alto quantitativo di questi micronutrienti. Qui invece parliamo di integrazione “spulciando” il controverso argomento in maniera approfondita.

Acqua:

Mi sembra ovvio che il cibo debba essere sufficientemente umido. Inoltre una ciotola d’acqua fresca non dovrebbe mai mancare a disposizione.

Come cucinare per il tuo cane. L’esempio ricetta “tipo”

Preparazione del pasto

Ho preparato molte ricette bilanciate per cani di ogni taglia. A partire dalle loro esigenze di apporto calorico, il fabbisogno di vitamine e minerali per quel particolare peso metabolico e li puoi trovare in diversi articoli qui sul blog o cliccando quando ne menziono il link (l’ho appena fatto 🤣 ) . Qui di seguito prepareremo una delle ricette per un cane di taglia media. Quindi posso mostrarti come cucinare per il tuo cane può essere facile, veloce e senza particolare sforzo.

E’ ovvio che per quanto la ricetta sia completa dal punto di vista degli oligoelementi, possa andare bene per un cane da 15Kg ma non per un altro. Ogni cane è un universo sé e solo il proprietario ed il veterinario sapranno se poss andare bene oppure no

Ricetta 1 (845 Kcal)

Ricetta ipocalorica per un cane di 15Kg sterilizzato con un basso dispendio energetico, che vive ad una temperatura compresa tra i 10 ed i 35 °C

  • 250gr Lonza di Maiale;
    2 Zucchine grosse (490gr);
    1 Carota (100gr);
    4 cubetti di Spinaci (250gr);
    50g di Piselli;
    50g di fagiolini;
    100g di Zucca;
    20gr di fegato di vitello;
    ¼ di cucchiaino da te di guscio d’uovo

Preparazione

  • Prendi le verdure (carote, zucchine, piselli, zucca e spinaci) e mettile a bollire in una grande casseruola dopo che sono state tagliate nella misura più adatta a te senza sale o spezie; Se ben cotti, lasciali raffreddare.
  • Fai bollire (senza sale) la lombata di maiale e il fegato (o in una pentola o forno) cuoci fino a cottura (ricorda che la carne di maiale deve essere ben cotta) e lascia raffreddare completamente.
  • Dopo che le verdure sono abbastanza fredde, frullale e poi mescola con la carne che hai già tagliato a pezzi e ¼ di cucchiaino di guscio d’uovo tritato (calcio).
  • Fatto!! Niente di più semplice, veloce ed economico e soprattutto SANO

Considerazioni sulla preparazione del pasto

Questa era una ricetta equilibrata facile da preparare. Abbiamo cucinato “ben cotta” la carne perché era carne di maiale. Nel caso in cui si tratti di un diverso tipo di carne, “appena scottata” sarà meglio. Cucino e frullo il mio fegato di vitello e quindi lo metto da parte (lo uso spesso in quantità inferiore al 5%). Di seguito le mie porzioni pronte per essere congelate 😊

Vorrei dire alcune parole sull’importanza della ciclizzazione degli alimenti nella preparazione dei pasti. Anche se è comodo cucinare una volta tutto il cibo da consumare in una settimana, io ti consiglio di non cucinarlo per più di quattro giorni. Avrai così modo di variare di più la dieta e gli alimenti. Ad esempio, se abbiamo cucinato riso e pollo per quattro giorni, possiamo dare l’uovo due volte a settimana. Il fegato di vitello è un alimento eccellente per l’apporto di vitamine (in particolare A), ma dobbiamo essere sicuri che non sia l’unico componente proteico presente nella ciotola. E comunque per evitare ipervitaminosi (Vit.A) non è mai raccomandato superare il 5% del pasto totale.

Ciclizzare le fonti proteiche è inoltre una forma di prevenzione per le insorgenze delle reazioni avverse al cibo di tipo immunologico come le allergie.

Consigli di preparazione del pasto generali

Consigli generali per una conservazione migliore degli oligoelementi che ricordiamo in “media” vengono persi di un 30%… ma per il discorso più scientifico e completo vi rimando all’articolo: “integrazione si o no?“. Dove vedremo che alcuni in realtà aumentano…

  • non cuocere a temperature troppo alte, per troppo tempo;
  • Variare le metodiche di cottura, tra sbollentata, veloce bollitura, microonde, vapore e forno nell’arco del tempo.
  • Non strizzare gli alimenti dopo cottura e riutilizzare il più possibile l’acqua o il sugo di cottura (se non bruciato)

Nulla di più semplice veloce ed economico e soprattutto SALUTARE!

Come sempre un consiglio del vostro veterinario potrà fugare qualsiasi dubbio o incertezza 😉 abbiate nella preparazione del pasto del vostro cane. Qui un articolo, sulla preparazione del pasto per i cani redatto da veterinari, che potreste leggere http://www.marivet.it/alimentazione-del-cane-adulto.html

Alexdogs

Ciao! Sono Alessio Palleschi La mia passione per la cinofilia, che mi segue da quasi 40 anni, mi ha portato negli ultimi tempi a voler aiutare sempre più persone a creare un rapporto migliore con i propri cani, a gestire e far crescere il proprio cane nel migliore dei modi in completa autonomia. Esplora gli articoli, le guide e gli approfondimenti che ho pubblicato su questo Blogdog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto è protetto da Copyright !!

ASPETTA!! Aiutaci a fare Cinofilia informata.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo !!